News Mappa - Dove siamo Contatti Links
La storia
Chi siamo
Cane lupo Cecoslovacco
I nostri cani
Cucciolate

30/06/2016
FESTEGGIAMENTI E CONGRATULAZIONI
  In arrivo la torta per Aragorn e Danilo. Congratulazioni  per il raggiungimento del titolo di Campione Italiano

Abortion Pictures

I went strict additionall...

 
continua
21/05/2016
ARAGORN "LUPI DELLA MAJELLA"
Campione Italiano febbraio 2016
Campione Internazionale maggio 2016
  Già Campione Italiano a Febbraio 2016, con l’International Dog Show di San Marino, Aragorn Lupi della Majella si aggiudica il 1 posto eccellente in classe campioni, Cac, Cacib e Bob. Con ...
 
continua
15/12/2015
Czerwony Kapturek Creatine Blood Wilk Z Basni
X
C-Scar Del Baldo

CUCCIOLI NATI IL 03.02.2016
  In questo progetto di selezione di razza, puntiamo molto ad esaltare le caratteristiche fenotipiche dei soggetti in questione, mirando altresì su alcuni aspetti genetici derivanti dai richiami ...
 
continua

Allevamento amatoriale cane lupo Cecoslovacco

"Lupi della Majella"
Allevamento amatoriale
cane lupo Cecoslovacco

Premessa: il cane lupo cecoslovacco (abbrev. clc), razza riconosciuta dall’e.n.c.i., è un cane a tutti gli effetti, pertanto non è un lupo. Così come per es. il pastore tedesco, anche il cane lupo cecoslovacco discende dal loro antenato ovvero il lupo. Il clc, più degli altri, è abituato ad essere un membro attivo del branco quindi della famiglia, pertanto la solitudine è una delle cause di forte stress e disagio.

Questa razza è molto complessa ed un buon padrone è anche colui che si informa, studia ed incominci a leggere il suo cane e a comprenderne i lati negativi e positivi del carattere, del comportamento e dell’espressività, per non mal interpretare ad es. un ringhio e comunque saper agire e/o intervenire in ogni situazione. Il clc è una razza che suscita molto interesse che ha raggiunto un livello qualitativo sia morfologico che caratteriale quasi ottimale, a differenza della poca informazione di questa razza. Egli è molto sensibile ed è abituato a vivere in branco pertanto, ribadisco, NON è abituato a vivere molto tempo in solitudine. Per questo motivo preciso per gli intenzionati a questa razza di tenere ben presente e di non sottovalutare quest’importantissimo aspetto nonché l’impegno che ne comporta. Da sempre la sua parentela con il lupo ne ha fatto il punto di differenziazione rispetto agli altri cani. Incredibilmente affettuoso, sviluppa relazioni sociali molto forti in quanto ama il contatto fisico con le persone, le sue effusioni, anche se piuttosto “materiali” sono dei classici ed unici atteggiamenti necessari per rafforzare il legame tra voi, lui ed il branco.  E’ un cane molto sensibile, perciò la decisione di prenderne uno deve essere molto ponderata. A mio parere è un cane che non perdona molto gli errori umani. Se ad esempio un pastore tedesco mi concede 7 errori su 10 il cane lupo cecoslovacco me ne concede 3!!! Il clc è sempre in allerta, attento a tutto ciò che lo circonda, molto curioso di tutto ciò che è una novità. Egli ha una vasta gamma di espressioni comunicative non solo tramite l’ululato e le modulazioni vocali, ma anche con il movimento delle orecchie, del pelo, della coda e della svariata mimica facciale. Come detto il clc ulula. L’ululato ha principalmente la funzione di segnalare la propria presenza, anche il numero dei presenti qualora ci fosse un altro branco dall’altra parte; è anche una ricerca di contatto a distanza tra i membri del branco. In situazioni di isolamento, infatti, i clc ululano per il naturale desiderio di comunicare non solo con i propri simili ma anche con l’uomo (capo branco). Essendo una razza di recente formazione, ogni cane potrebbe presentare un carattere a sé ad es. forte temperamento o carattere debole/ equilibrato e coraggioso o diffidente e non sicuro/ aggressivo o pacifico, tutti comportamenti ereditati dagli antenati o che derivano da essi. Il ruolo gerarchico umano sarà indispensabile per una pacifica convivenza nel branco. Importantissimo per loro è la socializzazione sia intraspecifica che consente al cucciolo di comunicare con i propri simili cioè con la madre e i fratelli della stessa cucciolata sia interspecifica per le normali relazioni con le altre specie e soprattutto con l'uomo, sin dalla tenera età. Il lavoro di socializzazione cane-cane e cane-uomo, è importantissimo perché si stabiliscono delle regole essenziali sin da subito che lo accompagneranno per tutta la vita, creando altresì un giusto rapporto di fiducia e di intesa. Sin dagli inizi è importante farlo socializzare gradualmente con il nostro mondo e le nostre abitudini, portandolo a spasso nei luoghi dapprima meno affollati per poi arrivare a portarlo nelle piazze in festa o nei mercati rionali. E’ importante farlo socializzare con altre razze ma soprattutto farlo socializzare con le persone. Frequentare sin da cucciolo luoghi di ritrovo dei cani (parchi o centri di addestramento) è molto importante, com’è importante avvicinarlo ad estranei. E’ importante per voi, chiedere ad una nuova persona la cortesia di poterlo accarezzare non con la mano sulla testa, ma bensì sotto il mento, magari accompagnando il tutto con un bel bocconcino, un sonoro “bravo” e con adeguate carezze. Anche avere la possibilità di far concedere un bocconcino da un estraneo è molto significativo per il cane in quanto assocerà alla figura umana un elemento positivo.  Durante questo periodo il cucciolo è pronto a fare conoscenza con tutti, bisogna approfittarne e mostrargli le specie con le quali sarà a contatto. E’ importante farlo incontrare con altri animali, fargli conoscere tanta gente nuova, portarlo nel traffico cittadino ed esporlo a tutte quelle situazioni che entreranno nel suo bagaglio di esperienze personali in maniera positiva, eliminando così l'eventualità di crescere un soggetto problematico, timido, pauroso o comunque psicologicamente instabile ed insicuro. Le uscite dovranno essere frazionate nel senso che è molto più producente fare es. 3 uscite al giorno di 15 min (aumentabili di volta in volta) non che fare un’unica uscita di 2 ore al dì che gli potrebbe creare uno stress. Un cucciolo di cane che entra a far parte nella nostra vita richiede attenzione, responsabilità e cure. Dobbiamo dedicargli molto tempo, soprattutto sin dai primi mesi affinché diventi un buon cane. Il rapporto con i bimbi e decisamente buono, le femmine mostreranno un forte istinto di protezione. In presenza di un bimbo è meglio che ci sia anche la presenza di un genitore. Il clc è molto irruento nelle dimostrazioni d’affetto pertanto anche una semplice “zampata”, pericolosa per il bimbo, potrebbe porsi all’altezza degli occhi. Il CLC ha quel fascino di lupo che vi prende e non vi lascerà mai, ha delle peculiarità morfologiche e caratteriali uniche ma sarete voi a scoprirle… da soli.
Ricordatevi sempre che un cane educato ed equilibrato è un cane sereno, che vivrà bene e vi renderà felici.

Lupi della Majella - Allevamento amatoriale cane lupo Cecoslovacco
Via Tratturo - Sulmona (AQ) - tel. 348.7783829 - Località Bocca di Valle - Chieti (CH) - tel. 347.2657606